La Vendita on-line si è trasferita su OkCialde.it - Clicca qui e vieni a Trovarci!

I valori del progetto macchine

La prima domanda che ci si dovrebbe porre nel prendere
in considerazione un progetto è molto semplice: che valori esprime?

Per raccontare la storia del progetto macchine ci sembra quindi utile porre subito
in evidenza alcuni dei valori che ha generato.

Valori così evidenti e grandi, come i fiumi o le montagne,
da essere spesso  dati per scontati.
Il primo valore è l'innovazione, l'intuizione industriale.
Il secondo valore è il lavoro.

Il terzo è il progetto, con l'implicita dinamica del design.
Infine la durata nel tempo e il servizio. 

Negli anni 80 c'erano nuclei di materia e idee allo stato gassoso disperse nell'Universo.

Lavazza ha aggregato queste polveri di stelle (e di caffè!) e ne ha fatto un sistema solare. 


Prima non esisteva, poi Lavazza, in vent'anni di intuizioni, ricerca, design e fatica ha reso il sistema dell'espresso tramite cialda uno dei volani economici più interessanti della penisola,

 diventando l'azienda di riferimento nel settore per varietà di gamma e canali distributivi.


Il sistema è composto da: progettazione e produzione di macchine, produzione di cialde predosate, servizio di rifornimento delle cialde sul posto di lavoro (o distribuzione delle cialde A Modo Mio, nei supermercati) e nel suo insieme è una delle grandi innovazioni industriali e commerciali generate dall'azienda torinese. Una realtà industriale "espressa" direttamente da Lavazza e che ha generato un indotto ancora più grande. Un indotto che è un mare di lavoro. Esteso sia all'interno dell'Azienda, sia nell'Italia Intera, da dove gradualmente si va espandendo nelle principali aree del mondo. In Italia, a Gattinara, nel vercellese, è stata progettata una nuova grande realtà industriale, interamente dedicata alla produzione delle cialde, dove trovano lavoro circa 460 persone fra dirigenti e maestranze.

A Settimo Torinese, è stato creato lo specifico reparto Direzione Macchine (che nel 2010 confluirà nel nuovo edificio Lavazza Innovation Centre) dove operano circa 35 fra ingegneri, tecnici e assistenti. Nel mondo lavorano 3.000 distributori, sparsi in quasi 90 paesi, per una stima di circa 30.000 persone coinvolte nell'attività di distribuzione e servizio. Senza dimenticare il valore indiretto e parziale, ma non trascurabile, delle persone impiegate nelle 5 aziende italiane di cui Lavazza si serve per produrre i diversi modelli di macchine distribuiti! Per finire con tutti noi lavoratori del design, della comunicazione, del packaging, della fotografia che con ricerche, disegni, parole, immagini, accompagniamo le macchine nel loro tragitto vivente dalla fabbrica alle mani di chi poi si farà un perfetto espresso in santa pace! A confermare il valore socio economico del settore è uscito nell'autunno 2009 un interessante libro di Antonio Barbangelo intitolato "Pausa Caffè.

Il grande business della distribuzione automatica", un testo ricco di ragionamenti e di cifre, che aiuta a ricostruire e capire sia i mutamenti comportamentali sia le nuove tecnologie che "alimentano" questi nuovi bisogni. Siamo così giunti al valore del progetto che dalle prime macchine disegnate da Savino Balzano, passando per le pietre miliari poste da Pininfarina arriva alla A Modo Mio, disegnata da Studio01 Design, per dischiudersi nei progetti attuali a cui stanno lavorando diversi architetti e designer, italiani e non, della nuova generazione. Un firmamento di piccole e grandi stelle, supportato da esperti di CMF (colori, materiali, finiture) da specialisti dell'interface design, da prototipisti e ingegneri.

Un progetto di design integrato, a tratti caotico ed entusiasmante, come succede in tutte le fasi innovative, dove le nuove esigenze si accavallano in tempi brevi e al cui interno, come vedremo, brillano alcuni modelli che per estetica, soluzioni, tempestività, forza o simpatia si staccano dagli altri e marcano col loro segno un'epoca, una tecnologia, un canale distributivo. E grazie al design, spesso non firmato e mai urlato, unito alla sapienza tecnica e costruttiva, le macchine Lavazza hanno manifestato negli anni un valore sempre più raro: la durata nel tempo. Il modello che oggi si chiama Matinée, evoluzione di modelli del 1989, è stata la prima macchina a cialde a essere installata sui TGV e Eurostar italiani e ancora oggi la si trova inossidabile e attiva nei più svariati contesti. La Espresso Point di Pininfarina continua a funzionare così bene e a essere così richiesta da rimandare nel tempo la sua sostituzione. Di fatto, a parte 3 o 4 modelli secondari, la maggior parte delle macchine progettate sono ancora in produzione e, nota di merito, la maggior parte di esse è ancora in funzione. Se pensiamo che all'uscita dalla grande crisi del 1929 l'industria americana sosteneva che: "L'affezione del pubblico per un oggetto va stroncata con una deliberata programmazione della sua obsolescenza, o di carattere formale – ecco l'intervento del designer – o di durata tecnica, per garantire la sopravvivenza dell'istituto industriale stesso"2, ci possiamo rendere conto di quanto coscienziosa, per certi versi genuinamente piemontese e contadina - ovvero di chi per rispetto della terra non butta via una cosa che ancora va bene - sia la cultura industriale di questa azienda. Dal 1990 a oggi abbiamo cambiato mediamente e buttato in una problematica spazzatura 6 computer, 15 telefoni cablati, cordless o cellulari, 5 televisori e altrettanti riproduttori del suono, 4 automobili, 3 cucine elettriche o a gas con annesso forno, 2 o 3 lavatrici. La Matinée è ancora lì, fa il caffè anche di sera. Se si rompe, telefonate, vengono, la riparano, ve la riportano. Si chiama servizio. Ma è qualcosa di più. L'azienda è grande, eppure ha nome e indirizzo, non si cela dietro marchi di fantasia e azionisti fantasma. Porta il nome di una Famiglia torinese e italiana che la governa da 115 anni e quattro generazioni, con responsabilità e con fierezza. Tutti sanno dove si trova Lavazza e con un po' di pazienza si può anche venire a visitarla.

Il tuo indirizzo IP è: 54.224.164.166
Copyright © 2017 MacchinetteLavazza.IT. Powered by Zen Cart